General Smontaggi dispone di un importante parco mezzi, tra i più grandi di Italia ed Europa, che viene aggiornato ogni anno con investimenti mirati per essere sempre al passo con le tecnologie più sofisticate.
Un’imponente e variegata struttura che consente all’azienda di affrontare ed eseguire le più grandi opere sul territorio nazionale ed europeo.

Elementi semoventi, quali impianti mobili di vagliatura e di frantumazione di nuova generazione, autorizzati nel rispetto della normativa di riferimento. Piattaforme aeree e autogrù semoventi, autocarri e dumper per la movimentazione dei materiali, attrezzature idrauliche specifiche quali pinze, cesoie, frantumatori e martelli.

Negli ultimi anni General Smontaggi ha collaborato con le aziende produttrici per la realizzazione di mezzi ed attrezzature speciali, come ad esempio l’escavatore da demolizione tra i più grandi in Europa e nel mondo, dotato di un braccio modulare che raggiunge un’altezza di 52 metri: un investimento di notevole importanza che ha permesso all’azienda di innalzare ulteriormente il livello di intervento necessario durante le demolizioni in quota.

General Smontaggi dispone inoltre di due centraline oleodinamiche aeree controllate da un radiocomando. La centralina viene pertanto allestita con una specifica attrezzatura da demolizione, normalmente pinza o frantumatore, agganciata ad una gru ed utilizzata per la demolizione controllata di fabbricati e/o strutture dichiarati inagibili all’accesso di personale operativo.

Completano il parco macchine decine di escavatori di ultima generazione delle più blasonate case costruttrici.

Questi i numeri, oltre 75 escavatori con peso da 210 a 1400 q.li, oltre 120 attrezzature, oltre 15 miniescavatori da 15 a 80 q.li, piattaforme aeree, carrelli elevatori telescopici, autogrù, caricatori gommati, dumper, pale cingolate e gommate.

Per le situazioni in cui la sicurezza degli operatori potrebbe essere a rischio, General Smontaggi utilizza mezzi meccanici di varie dimensioni radiocomandati.